Back to top

Come funziona la sanificazione in ambiente ospedaliero?

sanificazione in ambiente ospedaliero

Sanificazione in ambiente ospedaliero: modalità, strumenti e normativa

Quando si parla di pulizia e sanificazione, tra le strutture che necessitano particolare attenzione ci sono sicuramente ospedali, cliniche, ambulatori, case di cura e studi odontoiatrici.

La sanificazione in ambiente ospedaliero va eseguita con competenza e professionalità, per la sicurezza dei pazienti e del personale che vi opera. Questo tipo di intervento deve limitare la possibilità di propagazione di virus e, pertanto, se eseguito in modo superficiale o utilizzando prodotti e strumenti non adeguati, può avere conseguenze anche molto serie.

In questo articolo vogliamo parlarvi della sanificazione presso le strutture ospedaliere, illustrando come vanno eseguite e quali sono i sistemi più efficaci per garantire la sicurezza.

Cos’è la sanificazione in ambiente ospedaliero

Quando si parla di interventi nel settore sanitario va fatta sempre una differenza tra sanificazione in ambiente ospedaliero e altre tipologie di servizio. Questa distinzione è stabilita anche dalla Legge n. 82 del 25 gennaio 1994, che disciplina le attività di pulizia, igienizzazione e disinfezione evidenziando i seguenti punti:

  • Pulizia. Rimozione di sporcizia (polvere e residui) dalle superfici. Viene eseguita con detergenti e strumenti meccanici.
  • Igienizzazione. Grazie a prodotti come ipoclorito di sodio o candeggina, vengono rimossi agenti patogeni. Possiamo definire questa pratica come una pulizia più approfondita.
  • Disinfezione. Utilizzando sostanze disinfettanti si distruggono e si inattivano buona parte degli agenti patogeni (per eliminarli tutti si eseguirebbe una sterilizzazione)
  • Sanificazione. Processo che racchiude le tre fasi precedenti e mira a rendere un ambiente sano, intervenendo anche su altri fattori come ventilazione, umidità e temperatura.

La pulizia e la sanificazione possono essere parte dello stesso intervento oppure essere effettuate separatamente. La disinfezione, invece, non può sostituirsi alla pulizia ordinaria, perché l’eventuale presenza di residui contaminati sulle superfici possono vanificare l’intervento.

Quali sono i prodotti più adatti alla sanificazione in ambiente ospedaliero?

I prodotti chimici utilizzati per eliminare batteri, funghi, muffe e virus, sono sottoposti ai seguenti processi normativi:

  • Presidi Medico-Chirurgici (PMC), indicati nell’articolo 1 del D.P.R. 392 del 6 ottobre 1998
  • Regolamento UE sui biocidi n. 528/2012

L’efficacia in merito alle proprietà virucide dei prodotti viene valutata sulla base di specifiche norme tecniche europee di standardizzazione dell’attività virucida, quali la UNI EN 14476:2015 e la UNI EN 16777:2019.

Nella sanificazione in ambiente ospedaliero la scelta dei prodotti e delle attrezzature da utilizzare, in base alla superficie su cui agire, fa davvero la differenza. I detergenti devono essere innanzitutto atossici e biodegradabili, e devono poter andar via con un semplice risciacquo e non devono in alcun modo danneggiare le superfici.

A seconda della loro composizione, i vari detergenti sono classificati in:

  • neutri;
  • sgrassanti;
  • a base alcolica;
  • disincrostanti.

I disinfettanti, è bene ricordarlo, non vanno confusi con i detergenti, da cui vanno tenuti separati. Agiscono su superfici già pulite e asciutte, sottoposte a pulizia. I panni – che possono essere in carta, cotone o microfibra – sono gli strumenti principalmente utilizzati. Nelle aree ad alto rischio infettivo vanno utilizzati modelli monouso.

A chi rivolgersi per interventi di sanificazione in ambiente ospedaliero

In questo articolo ti abbiamo illustrato come avviene la sanificazione in ambiente ospedaliero, mettendo in luce le differenze tra i vari tipi di intervento tra i prodotti da utilizzare nel rispetto della normativa vigente.

Inoltre, abbiamo sottolineato come potrebbe essere pericoloso abbassare la soglia di attenzione o eseguire un intervento non rispettando la corretta metodologia. Ecco perché è importante rivolgersi a un team di professionisti.

GSD, grazie alla sua esperienza pluriennale e al personale altamente esperto e qualificato, garantisce livelli di eccellenza negli interventi di sanificazione dei letti ospedalieri di altri contesti aziendali e industriali.

Se vuoi usufruire dei nostri servizi, contattaci compilando il modulo sul nostro sito e richiedi un incontro o un sopralluogo presso i tuoi locali.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto? 💬
Ciao 👋🏻
Possiamo aiutarti?