Back to top

Come fare pulizie e sanificazione degli interni delle imbarcazioni

pulizie e sanificazione interni imbarcazioni

Pulizie e sanificazione degli interni delle imbarcazioni: perché sono importanti?

Chi possiede una barca sa quanto sia importante prendersene cura, quasi fosse una seconda casa. Anche per le imbarcazioni gli elementi di arredo sono sempre ricercati e si tende a rendere gli interni sempre più confortevoli e adatti al proprio modo di essere.

In questo scenario la manutenzione diventa indispensabile, perché poltrone, tavoli, tendine e mobili possono spesso essere macchiati da creme e lozioni abbronzanti – oppure subire l’effetto corrosivo della salsedine – creando aloni e macchie antiestetiche.

In questo articolo vogliamo spiegarti tutto ciò che c’è da sapere su pulizie e sanificazione degli interni delle imbarcazioni.

Differenza tra pulizie e sanificazione degli interni delle imbarcazioni

Prima di approfondire il discorso su pulizie e sanificazione degli interni delle imbarcazioni bisogna chiarire un aspetto. Gli interventi di pulitura all’interno delle imbarcazioni possono essere diversi a seconda dell’obiettivo e delle esigenze. Vediamo, dunque, quali sono e operazioni principali.

  • Pulizia. In questo caso si tratta di interventi volti a rimuovere lo sporco visibile come grasso, polvere e sostanze liquide da qualsiasi superficie. La pulizia avviene con acqua e detergenti vari ed è l’azione preliminare, fondamentale, prima di procedere con le altre operazioni.
  • Sanificazione. Batteri e agenti contaminanti che non vanno via con la pulizia possono essere rimossi utilizzando detergenti chimici in grado di portare il carico microbico entro limiti quantomeno tollerabili.

Come si esegue una pulizia degli interni delle imbarcazioni in pochi step

Quando si rimette piede in barca, dopo l’inverno, è necessario eseguire alcune operazioni prima di salpare in mare. Innanzitutto, dato che siamo di fronte a un ambiente rimasto chiuso per mesi, col primo sole primaverile bisogna areare gli interni, lasciando oblò, porte e sportelli aperti per una giornata.

Durante i mesi freddi, in cui la cabina della barca è rimasta chiusa per molto tempo, si può andare incontro ai seguenti problemi:

  • muffa
  • umidità
  • cattivi odori
  • polvere
  • batteri.

Anche gli oggetti rimovibili presenti all’interno della cabina devono prendere aria. Dunque bisogna procedere portando tutto fuori e consentire a cuscini, sedili e quant’altro di prendere aria. Successivamente si procede con una spolverata generale.

Una volta eseguite queste operazioni che potremmo definire preliminari, vediamo come pulire la barca, procedendo dalla parte più interna a quella più esterna.

  • Cambusa. Tutti i prodotti alimentari lasciati lì durante l’inverno vanno spostati e puliti. I fornelli devono essere smontati e sgrassati singolarmente. Negli angoli della cucina è bene usare degli igienizzanti per eliminare muffe e cattivi odori.
  • Bagno. Questa parte della barca va pulita con cura, perché un impianto inutilizzato per mesi è soggetto a incrostazioni di calcare che non vanno via con la pulizia semplice. Se hai bisogno di capire come pulire una barca, devi sapere che è molto importante scegliere con cura i prodotti da utilizzare perché detersivi troppo delicati non avrebbero effetto, mentre quelli troppo aggressivi, come la candeggina, rischierebbero di rovinare plastiche e marmi.
  • Tessuti e tappezzeria. L’ideale sarebbe portare via coperte, lenzuola, materassi, tende per non sottoporli all’umidità dei mesi invernali. Non tutti però hanno la possibilità di tenere in deposito tutti questi accessori per mesi. Come detto, è importante far arieggiare tutto: dunque è possibile procedere con pulizie a vapore. Per quanto riguarda altri elementi di tappezzeria si possono usare igienizzanti e sgrassatori spray.

Quando effettuare la sanificazione degli interni della barca?

Abbiamo appena visto come pulire un’imbarcazione. Spesso però la normale pulizia non basta e c’è bisogno di procedere con la sanificazione. Cattivi odori, muffe, allergeni possono rimanere anche in seguito alle procedure appena descritte.

Diventa dunque indispensabile intervenire con vapore a secco a 180° in modo da rimuovere tutti batteri presenti in tappeti, moquette, divani, formatisi durante i mesi freddi. L’utilizzo del vapore è un’alternativa molto efficace ai detergenti chimici, in quanto non è per nulla nocivo e non rischia di rovinare gli oggetti e le superfici su cui si interviene.

A chi rivolgersi per la pulizia e la sanificazione degli interni della tua imbarcazione?

Abbiamo visto come fare le pulizie e la sanificazione degli interni delle imbarcazioni, ed è chiaro che operazioni di questo tipo vanno affidate a professionisti esperti. Eseguire questi interventi autonomamente significa rischiare di provocare danni irreparabili agli arredi della barca, a causa di un utilizzo improprio degli strumenti e della scelta di detergenti inadeguati.

GSD è la soluzione sicura, veloce e qualificata per la pulizia della tua barca. Una realtà consolidata da anni di esperienza negli interventi di pulizia e sanificazione non solo nel settore nautico, ma anche in quello civile e industriale.

Visita il nostro sito per scoprire tutti i nostri servizi e contattaci per fissare un appuntamento o per richiedere un preventivo.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto? 💬
Ciao 👋🏻
Possiamo aiutarti?